Cambio di residenza

Il 9 maggio 2012, in attuazione del D. L. 9 febbraio 2012, n. 5, è stato introdotto il nuovo procedimento di registrazione delle dichiarazioni anagrafiche (cambio di residenza con provenienza da altro Comune o dall’estero, trasferimento di residenza in altro Comune o all’estero, cambio di abitazione nell’ambito del Comune, modifica dello stato di famiglia, ecc.).

Ecco le principali novità.

I cittadini devono rendere le dichiarazioni anagrafiche (iscrizioni, variazioni e cancellazioni) al Comune entro 20 giorni dal verificarsi dell’evento.

Le predette dichiarazioni anagrafiche devono essere redatte su appositi modelli predisposti dal Ministero dell’Interno. Alla dichiarazione deve essere allegata copia del documento d’identità del richiedente e delle persone che trasferiscono la residenza unitamente al richiedente che, se maggiorenni, devono sottoscrivere il modulo.

La registrazione delle dichiarazioni deve essere effettuata dall'Ufficiale d'anagrafe entro i due giorni lavorativi successivi alla presentazione.

Gli effetti giuridici delle dichiarazioni anagrafiche (iscrizioni, variazioni e cancellazioni) decorrono dalla data della dichiarazione.I controlli sulla sussistenza effettiva dei requisiti cui è subordinata la registrazione delladichiarazione anagrafica devono essere effettuati nei 45 giorni successivi.

Nel caso in cui l’Ufficiale d’anagrafe accerti che e stata resa una dichiarazione non veritiera, l’iscrizione sarà annullata, gli eventuali benefici acquisiti decadranno e la falsa dichiarazione verrà segnalata all’autorità giudiziaria. L’eventuale esito negativo dei controlli comporterà il ripristino della situazione anagrafica presente all'atto della dichiarazione. Se il termine di 45 giorni decorre senza risposta da parte del Comune, quanto dichiarato si considera conforme alla situazione di fatto in essere alla data della dichiarazione (silenzio assenso).

Le persone interessate potranno presentare le dichiarazioni anagrafiche al Comune di competenza secondo le seguenti modalità:

  • recandosi personalmente agli Uffici comunali;inviandole tramite fax o raccomandata con ricevuta di ritorno;
  • inviandole per via telematica ad una delle seguenti condizioni:
    • che la dichiarazione sia sottoscritta con firma digitale;
    • che l'autore sia identificato dal sistema informatico con l'uso della carta d’identità elettronica, della carta nazionale dei servizio comunque con strumenti che consentano l'individuazione del soggetto che effettua la dichiarazione;
    • che la dichiarazione sia trasmessa attraversola casella di posta elettronica certificata del dichiarante;
    • che la copia della dichiarazione recante la firma autografa e la copia del documento d'identità del dichiarante siano acquisite mediante scanner e trasmesse tramite posta elettronica semplice.

Per ulteriori informazioni rivolgersi presso gli uffici comunali.

 Ultimo aggiornamento: 11/05/2019

Case


Contattaci
Un pratico modulo da compilare per corrispondere direttamente con gli uffici comunali.

torna all'inizio del contenuto